Come ravvivare
un vecchio pavimento in cotto

Un pavimento in cotto non più giovanissimo potrebbe aver bisogno di un piccolo intervento di manutenzione per farlo tornare ai suoi fasti originari.
Non è una scelta obbligatoria: si può anche apprezzare un pavimento che, essendo fatto di un materiale totalmente naturale, mostri gli effetti del passare del tempo. Un po’ come accade con i nostri volti, no?

Se però si preferisce avere un pavimento in cotto impeccabile, o se si è verificato qualche accadimento che, oltre al passare del tempo, ne abbia minato l’integrità, allora è meglio procedere con un intervento di manutenzione straordinaria.
Nella maggior parte dei casi non è necessario chissà quale lavoro; bastano poche mosse per ravvivare un vecchio pavimento in cotto.

Se si tratta di un vecchio pavimento in cotto per esterni, si potrebbero essere formate sulla sua superficie delle macchie dovute al ristagno dell’acqua piovana, mista a terra e foglie cadute.
Se invece si tratta di un vecchio pavimento in cotto per interni, il danno potrebbe essere davvero minimo: l’aspetto vecchio potrebbe essere dato semplicemente da una perdita di lucidità, che lo fa apparire spento.

Fondamentalmente le operazioni da effettuare per pulire in profondità un pavimento in cotto sono due: la deceratura ed il lavaggio con l’acido.
Vediamo quali sono le differenze fra i due trattamenti e quando è meglio scegliere l’uno o l’altro.

• Deceratura: riguarda in genere solo i pavimenti da interno. Si procede togliendo un leggero strato di cera vecchia dalla superficie del pavimento, che potrebbe aver dato vita ad una patina che lo fa apparire spento, anche sporco talvolta, attraverso l’uso di appositi detergenti.

Si procede poi a distribuire nuovamente il trattamento di ceratura ed il pavimento in cotto torna ad essere come nuovo.



• Lavaggio con l’acido: questo tipo di lavaggio riguarda principalmente i pavimenti da esterno. Si tratta di un lavaggio decisamente più aggressivo di quelli che si fanno normalmente con i detergenti appositi per il cotto e serve proprio a togliere quelle macchie scure dovute alla vita all’aperto del cotto, come ad esempio le macchie dovute ai depositi di acqua piovana, terra e vegetazione. Questo tipo di lavaggio si esegue aiutandosi con strumenti di pulizia, che, nel pieno rispetto della natura cotto, elimineranno sporco e impurità, riportando il pavimento allo splendore originario.


Nel caso di un pavimento molto vecchio o di una pulizia particolarmente profonda, le stuccature potrebbero subire qualche danno. Quindi bisogna mettere in conto la possibilità di dover ristuccare qualche area del pavimento.
Si può poi procedere a distribuire sul pavimento il trattamento usuale e anche in questo caso, il pavimento sarà tornato come nuovo.

Il tuo pavimento è troppo vecchio e necessita di una ristrutturazione? Scopri

Come risistemare un pavimento in cotto

Vuoi Informazioni?

Inviaci adesso la tua richiesta, ti risponderemo in breve tempo.

info@maestridelcotto.it