Pavimentazione adesiva
Incollare un pavimento sopra uno già esistente

Cotto per interni 16 mar 2019

In fase di ristrutturazione di un appartamento, laddove sia necessario il rifacimento del pavimento, spesso si tende a scegliere la soluzione meno onerosa e più veloce, riducendo i costi di demolizione, dello smaltimento e della posa in opera: incollare il nuovo pavimento su quello preesistente.

Occorre però fare delle valutazioni preliminari come ad esempio il peso e lo spessore del pavimento da incollare, i pavimenti sovrapponibili devono essere di spessore ridotto e ne esistono diversi tipi:
• ceramico di tipo gres porcellanato sottile, effetto legno o effetto marmo

• vinilico effetto marmo, effetto legno, effetto ceramica

• laminato un tipo di cemento spatolato

• resina che come nel laminato è priva di fughe

• cotto


Esatto avete letto bene!
cotto basso spessore

Pavimenti in cotto a basso spessore


Per chi ha la necessità di sovrapporre un pavimento ad uno preesistente, vuoi per motivi di altezza degli ambienti, vuoi perché abbinandolo ad un riscaldamento a pavimento il calore irradi più velocemente e ritenendo che i nostri clienti non dovessero rinunciare alla bellezza, all’eleganza ed al calore del cotto fatto a mano, abbiamo creato un cotto di basso spessore fino ad 1 cm di altezza, com’è nella nostra tradizione, secondo il metodo etrusco del cotto fatto a mano, selezionando argille di profondità umbre e senesi, e cotto a legna.

Vuoi Informazioni?

Inviaci adesso la tua richiesta, ti risponderemo in breve tempo.

info@maestridelcotto.it